Title Image

Primo RE

Home/Arte e cultura /10 cose da vedere a Roma nella zona di San Giovanni

10 cose da vedere a Roma nella zona di San Giovanni

Roma, quartiere San Giovanni: una passeggiata tra arte, storia e buon cibo.

Che tu sia un turista o un cittadino romano non fa differenza, ci sono almeno 10 cose da vedere a Roma nella zona di San Giovanni.

Città dai mille volti, capitale d’Italia, centro della cristianità, con una storia artistica, architettonica e culturale ricchissima che si è stratificata attraverso i millenni, Roma è una città viva, accogliente e disarmante, che offre ai suoi visitatori una moltitudine di opportunità.

Passeggiando per San Giovanni, uno dei quartieri più autentici, popolati e popolari della città, ti troverai in una zona ben servita dai mezzi pubblici (ci arriva la linea A della metropolitana di Roma, fermata “San Giovanni”), con una ricca rete commerciale. Un quartiere che offre la possibilità di fare lunghe passeggiate immersi nel verde e nella storia.

Per non farti trovare impreparato, ecco le 10 cose da vedere a Roma nella zona di San Giovanni che proprio non puoi perderti:

1. La Basilica di San Giovanni in Laterano. Attrazione principale del quartiere e Cattedrale di Roma è la prima delle quattro basiliche papali maggiori e anche la più antica di tutto l’Occidente. La piazza omonima ospita l’obelisco monolitico più alto del mondo.

2. Il Battistero adiacente alla basilica è il più antico battistero monumentale. È il primo battistero costruito dopo la libertà di culto concessa ai cristiani.

3. Il Chiostro annesso alla chiesa è opera dei Vassalletto, una delle più importanti famiglie di architetti e scultori romani. È per dimensioni il più grande chiostro esistente nella capitale e uno dei capolavori più belli dell’arte cosmatesca.

4. La Scala Santa, la stessa lungo la quale Gesù salì per essere giudicato il Venerdì santo, dà accesso alla chiesa di San Lorenzo in Palatio, l’antica cappella privata dei papi. Conosciuta anche come Sancta Sanctorum, in essa erano custodite le più preziose reliquie cristiane. L’altare conserva un’antichissima immagine di Gesù Redentore detta acheropita, cioè non dipinta da mano umana.

5. Immancabile una visita al Palazzo Lateranense, ricostruito nel 1586- 89 da Domenico Fontana per volere di papa Sisto V per essere adibito inizialmente a residenza estiva della corte papale.

6. La Basilica di Santa Croce in Gerusalemme raggiungibile percorrendo i giardini di via Carlo Felice. A ridosso delle Mura Aureliane, fa parte del giro delle Sette Chiese che i pellegrini anticamente visitavano a piedi. Edificata a partire dal IV secolo per conservare una parte della croce di Gesù ed altre reliquie della Passione che Elena, madre di Costantino, fece trasportare a Roma dopo il suo viaggio in Terra Santa nel 325.

7. La Basilica di San Clemente in via Labicana. È un tempio apparentemente come tanti, ma al suo interno conserva importanti e inestinabili tesori. È un edificio bellissimo che consente di percorrere le differenti costruzioni che nel corso dei secoli furono realizzate sullo stesso luogo. Risulta un’esperienza interessante perdersi fra i suoi labirinti e le umide passerelle, un viaggio nel passato davvero affascinante.

8. La Basilica paleocristiana di Santo Stefano Rotondo è una delle più antiche chiese cristiane. A molti sconosciuta, questa basilica dalla pianta circolare, ornata con mosaici e lastre marmoree intarsiate, regala una pace attenta e distaccata dalle cose terrene.

9. Villa Celimontana, una vera e propria oasi felice. Qui gli alberi, il verde, i viali, tutto è rarefatto. Un altopiano spirituale sopra il marasma di Roma dove la quiete regna profonda. La villa cinquecentesca è collocata su un’area ricca di resti archeologici di pregio, che affiorano qua e là aumentando il fascino dei giardini.

10. Da San Giovanni in 20 minuti puoi raggiungere  il Parco degli Scipioni. La sua collocazione geografica e la cura con cui viene mantenuto, fanno di esso un “giardino segreto” tutto da scoprire. Situato all’interno delle Mura Aureliane, il vero gioiello del luogo è il colombario di Pomponio Hylas, un’antica struttura sepolcrale riccamente decorata (visitabile solo su prenotazione).

Ma non è finita qui! Oltre alle bellezze storiche e artistiche, la zona di san Giovanni è anche un’area metropolitana ricca di negozi e ristoranti, così che tra una visita archeologica e l’altra potrai tuffarti in via Appia per fare shopping o per assaporare la cucina tradizionale romana nelle trattorie tipiche del quartiere. Un nome su tutti? Ristorante Primo Re, ovviamente!